Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 3 di 3
Vai a Precedente  1, 2, 3
 
Come Tutti:tornio Per Principiante
Autore Messaggio
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: Come Tutti:tornio Per Principiante 
 
Salve, mi inserisco in questa discussione con il mio piccolo dubbio:

Perchè comprare un Leman TAB 040 a 420€ a cambio di velocità manuale
se un Axminster Hobby Series AH-1218VS sta a 393€ ed ha velocità variabile alettronicamente?
Inoltre l'Axminster non è prodotto in Cina quindi magari migliore come realizzazione?
Voi dite che 500 giri sono troppo per lo sgrosso?

Grazie del vostro supporto!
 



 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: Come Tutti:tornio Per Principiante 
 
Cecco ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Beh,Alberto,vediamo se possiamo aprire un'altra crepa nei tuoi pregiudizi...e senza neanche emigrare,visto che il link riporta sempre a questo forum  

http://www.legnofilia.it/viewtopic....onsuelo&start=0

 
   orpo tra viaggi trasferte e vacanze questa schiacciata me l'ero persa.
Ma come si fa un robo così?  Voglio dire, quanto tornio c'è e quanto altro cosa? e in che sequenza?
bravo parecchio.
 




____________
Alberto
http://pensierifotografici.wordpress.com/
 
ProfiloInvia Messaggio PrivatoHomePage 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: Come Tutti:tornio Per Principiante 
 
Alberto, sulle penne e sulle ciotolone o i mortai con pestello, hai ragione ma guarda che le creature di Cecco, le scatole di Richard, i segmentati di Michele Monaci, i “natural edge” di Sbuccino, o le penne di littlelion, o di maranno, o le trottole di Luciano Molinari,  non ricordo se sia utente qui, sono cose che devi vedere eh!
Sicuramente faccio torto a molti non nominandoli ma non è il mio settore e spero mi perdoneranno.
So che col tornio si fanno delle cose talmente belle e inutili (si perchè vuoi mettere il gusto del fare consuelo,      (Cecco, chissà dov’ero al tempo   ) o una scatoletta di richard che non ci sta dentro nulla, o un iperboloide di michelone che non è un vaso e se anche lo fosse ci starebbe una rosa secca e basta?) che anche dei mobili bellissimi di fini cabinetmakers a confronto sembrano la cassa per la legna da ardere. (senza offesa eh!)
Mi è dispiaciuto quanto se ne sono andati ma almeno ho potuto resettare il mio complimentometro.
Era perennemente a fondo scala.
 



 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: Come Tutti:tornio Per Principiante 
 
PS e non perchè i mobili non siano belli eh! ma devono assolvere una funzione che ne vincola la possibilità di sbizarrirsi sulla forma. Con le torniture invece sei libero anche di fare un vaso bucato, o un piatto convesso. Naturalmente certe libertà necessitano una creatività di ordine superiore, altrimenti rischi di fare come quelli che andando su e giu per la scala pentatonica si credono jazzisti, ma quando lo strumento incontra l’artista escono delle cose veramente mirabili!
 



 
Ultima modifica di kakilandian il Sab 13 Gen, 2018 20:52, modificato 1 volta in totale 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: Come Tutti:tornio Per Principiante 
 
Come già fatto per gusti e pregiudizi ammetto la mia ignoranza Rolando.
Gutta cavat lapidem.
 




____________
Alberto
http://pensierifotografici.wordpress.com/
 
ProfiloInvia Messaggio PrivatoHomePage 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: Come Tutti:tornio Per Principiante 
 
maxspot ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Salve, mi inserisco in questa discussione con il mio piccolo dubbio:

Perchè comprare un Leman TAB 040 a 420€ a cambio di velocità manuale
se un Axminster Hobby Series AH-1218VS sta a 393€ ed ha velocità variabile alettronicamente?
Inoltre l'Axminster non è prodotto in Cina quindi magari migliore come realizzazione?
Voi dite che 500 giri sono troppo per lo sgrosso?

Grazie del vostro supporto!


Quello axminster è comunque di produzione cinese e venduto con diversi marchi.

Quel tipo di variatore si potrebbe anche preferire non averlo. Io però non l'ho provato e non sono esperto, quindi non vado oltre.
 



 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: Come Tutti:tornio Per Principiante 
 
bafman ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Cecco ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Beh,Alberto,vediamo se possiamo aprire un'altra crepa nei tuoi pregiudizi...e senza neanche emigrare,visto che il link riporta sempre a questo forum  

http://www.legnofilia.it/viewtopic....onsuelo&start=0

 
   orpo tra viaggi trasferte e vacanze questa schiacciata me l'ero persa.
Ma come si fa un robo così?  Voglio dire, quanto tornio c'è e quanto altro cosa? e in che sequenza?
bravo parecchio.


Si fa così:

2-Consuelo è "nata" da una tornitura con legno parallelo;per ottenere la sua "linea" è stata tornita su sei differenti assi,di cui due non paralleli al letto del tornio.Lo scialle è stato anch'esso tornito in legno parallelo,solo due assi differenti  e non paralleli.

3-Sgorbie per le braccia,interamente ricavate con scultura.Frese ed abrasivi per il piercing dello scialle.

4-finita la tornitura e la scultura,levigato 240-320 e prima mano di turapori nitro. Carteggiatura con 400 e seconda mano turapori nitro.Carteggiatura con 400,verniciatura con nero acrilico (aerografo).Carteggiatura con 600 e due successive verniciature sempre con nero acrilico opaco.
Il basamento,in Ulivo,è semplicemente carteggiato e finito con trasparente acrilico opaco (2 mani)

Ho riportato la descrizione data all'epoca.
Come puoi leggere è quasi tutto tornio. Come già per altri lavori,concettualmente io parto sempre dall'idea di fare quanto più possibile con la tornitura ( anche se altre vie sarebbero meno laboriose). Perché sono un tornitore  
Uno dei primi libri che acquistai all'inizio della "carriera" era stato scritto da S. Hogbin ( che io considero uno dei più grandi Maestri,non tanto per la tecnica-scarsa-quanto per le idee) e li c'è il concetto fondamentale della tornitura artistica: non è il tornio ad avere delle limitazioni ma è il tornitore ad avere remore mentali e stereotipi che frenano la sua creatività.
 
 




____________
Roberto
 
ProfiloInvia Messaggio PrivatoHomePageGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: Come Tutti:tornio Per Principiante 
 
bafman ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Come già fatto per gusti e pregiudizi ammetto la mia ignoranza Rolando.
Gutta cavat lapidem.


non vi, sed saepe cadendo
 huic addiscit homo: non vi, sed saepe legendo
 
 




____________
Roberto
 
ProfiloInvia Messaggio PrivatoHomePageGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: Come Tutti:tornio Per Principiante 
 
kakilandian ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Alberto, sulle penne e sulle ciotolone o i mortai con pestello, hai ragione ma guarda che le creature di Cecco, le scatole di Richard, i segmentati di Michele Monaci, i “natural edge” di Sbuccino, o le penne di littlelion, o di maranno, o le trottole di Luciano Molinari,  non ricordo se sia utente qui, sono cose che devi vedere eh!
Sicuramente faccio torto a molti non nominandoli ma non è il mio settore e spero mi perdoneranno.
So che col tornio si fanno delle cose talmente belle e inutili (si perchè vuoi mettere il gusto del fare consuelo,      (Cecco, chissà dov’ero al tempo   ) o una scatoletta di richard che non ci sta dentro nulla, o un iperboloide di michelone che non è un vaso e se anche lo fosse ci starebbe una rosa secca e basta?) che anche dei mobili bellissimi di fini cabinetmakers a confronto sembrano la cassa per la legna da ardere. (senza offesa eh!)
Mi è dispiaciuto quanto se ne sono andati ma almeno ho potuto resettare il mio complimentometro.
Era perennemente a fondo scala.


Fortunatamente,per Alberto, ( ma anche per te,Rolly,che nei tuoi "vagabondaggi" qualcosa ti sei perso ) basta scorrere i post in "tornitura" e vi si trova una valanga di materiale.
E poi non ce ne siamo andati: siamo nella stanza accanto  
 




____________
Roberto
 
Ultima modifica di Cecco il Dom 14 Gen, 2018 00:38, modificato 1 volta in totale 
ProfiloInvia Messaggio PrivatoHomePageGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: Come Tutti:tornio Per Principiante 
 
kakilandian ha scritto: [Visualizza Messaggio]
PS e non perchè i mobili non siano belli eh! ma devono assolvere una funzione che ne vincola la possibilità di sbizarrirsi sulla forma. Con le torniture invece sei libero anche di fare un vaso bucato, o un piatto convesso. Naturalmente certe libertà necessitano una creatività di ordine superiore, altrimenti rischi di fare come quelli che andando su e giu per la scala pentatonica si credono jazzisti, ma quando lo strumento incontra l’artista escono delle cose veramente mirabili!


Questo te lo ricordi,Rolly?
http://www.legnofilia.it/viewtopic....=dolmen&start=0

Le tue osservazioni,in particolare, mi avevano fatto piacere: rendevano giustizia ad un lavoro progettuale di una parte del lavoro apparentemente marginale ed invece basilare per la visione d'insieme  
 




____________
Roberto
 
ProfiloInvia Messaggio PrivatoHomePageGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: Come Tutti:tornio Per Principiante 
 
Cecco ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Come puoi leggere è quasi tutto tornio. Come già per altri lavori,concettualmente io parto sempre dall'idea di fare quanto più possibile con la tornitura ( anche se altre vie sarebbero meno laboriose). Perché sono un tornitore  
Uno dei primi libri che acquistai all'inizio della "carriera" era stato scritto da S. Hogbin ( che io considero uno dei più grandi Maestri,non tanto per la tecnica-scarsa-quanto per le idee) e li c'è il concetto fondamentale della tornitura artistica: non è il tornio ad avere delle limitazioni ma è il tornitore ad avere remore mentali e stereotipi che frenano la sua creatività.
 


mi fa venire in mente una serie di Fourier. Scherzando con i tornitori anni fa dicevo loro che loro non fanno cose in 3D ma in 2D perchè sono vincolati ad un asse e che questo toglierebbe un grado di libertà alle loro opere, tutte monotonamente invarianti lungo l’angolo phi.
Come se di tutte le funzioni matematiche selezionassi solo le funzioni periodiche, noiose, ripetitive e limitate.
Ma come Fourier ci dice che sommando tante di queste funzioni si può ottenere qualsiasi funzione (o circa)
Cecco ci mostra che con successive operazioni su assi diversi, si può elevare il tornio, un antico organo meccanico che fa compiere ‘polverose rivoluzioni’ attorno ad un asse, a strumento dale illimitate potenzialità.  È il tornitore che le sviluppa e con lui l’opera riacquista il grado di libertà che nei mortai sembrava perduto: non più una funzione in coordinate cilindriche di 2 variabili, ma uno sviluppo in serie de le tourneur. Vive la phi!  
 



 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: Come Tutti:tornio Per Principiante 
 
Cecco ha scritto: [Visualizza Messaggio]
kakilandian ha scritto: [Visualizza Messaggio]
PS e non perchè i mobili non siano belli eh! ma devono assolvere una funzione che ne vincola la possibilità di sbizarrirsi sulla forma. Con le torniture invece sei libero anche di fare un vaso bucato, o un piatto convesso. Naturalmente certe libertà necessitano una creatività di ordine superiore, altrimenti rischi di fare come quelli che andando su e giu per la scala pentatonica si credono jazzisti, ma quando lo strumento incontra l’artista escono delle cose veramente mirabili!


Questo te lo ricordi,Rolly?
http://www.legnofilia.it/viewtopic....=dolmen&start=0

Le tue osservazioni,in particolare, mi avevano fatto piacere: rendevano giustizia ad un lavoro progettuale di una parte del lavoro apparentemente marginale ed invece basilare per la visione d'insieme  


Come no? lo ricordo si. A me la fatica degli omini era parsa subito la cosa fondamentale. Sarà stato l’occhio dello sprovveduto...  Secondo me non è male chiedere un giudizio anche a chi, come me, non sa nemmeno da che parte giri il tornio. Chissà, forse agli addetti ai lavori magari, ponendo essi molta attenzione alla tecnica, possono sfuggire dei particolari come il sudore che sprizzavano quei poveri omini...
 



 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:   
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 3 di 3
Vai a Precedente  1, 2, 3

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 1 Ospite
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario