Cremona Tools
di Alessandro Tossani





Corso XX Settembre, 39
26100 Cremona
ITALIA


P.I. IT00974630196
Numero REA: CR-125478

Tel. +39 0372 801808
Fax. +39 0372 801809
Web:
http://www.cremonatools.com/
e-mail:


Referente:
Alessandro Tossani


Vendita di utensili e prodotti per liuteria, ebanisteria e falegnameria.


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 1 di 1
 
 
Pialle Soba E Alex No. 4
Autore Messaggio
Rispondi Citando Download Messaggio
Messaggio Pialle Soba E Alex No. 4 
 
Recentemente ci sono stati alcuni thread con richieste di informazioni sulle pialle da finitura (smoothers) nuove con prezzi medio bassi e cos ho pensato di passare dal negozio con la mia Record per fare qualche foto comparativa nella speranza che possano essere d'aiuto nella scelta.

Cremona Tools ha in catalogo due marche con queste caratteristiche, le Soba e le Alex.

Le Soba sono prodotte in India da una ditta relativamente recente (1976) che produce, oltre a qualche altro articolo per la lavorazione del legno, morse, mandrini ed altri accessori per meccanica di precisione.
Seguono sostanzialmente il disegno delle Stanley Bailey. Il frog poggia su 4 aree fresate e per muoverlo necessario rimuovere il lever cap, il gruppo lama/controferro, allentare le due viti che si impanano nella base, e regolare la vite posteriore che si trova sotto il rotellone.
La Soba n. 4 costa 45.40 Euro IVA inclusa

Le Alex sono prodotte in Cina da una ditta che produce anche scalpelli, mecchie e pochi altri utensili per la lavorazione del legno.
Seguono sostanzialmente il disegno delle Stanley Bedrock. Il frog poggia su un'unica ampia base fresata e per muoverlo non c' bisogno di togliere niente, ma basta allentare le due viti posteriori laterali e regolare la vite centrale che si trova sotto il rotellone.
La Alex #4 costa 99.00 Euro IVA inclusa.

Per fare le foto ho utilizzato le pialle gi esposte in negozio, quindi eventuali graffi, ammaccature, olio e puntini di ruggine sono dovuti a questo motivo.
In particolare la Alex monta il frog in ottone, perch fa ancora parte del primo lotto, mentre ora montano il frog in acciaio, ma il livello qualitativo delle lavorazioni identico.

 Image

La pi bella delle tre, non ci sarebbe bisogno che ve lo dicessi, la mia Record no. 04, credo del primo dopoguerra. Non particolarmente antica, rara o preziosa, i manici sono in faggio, la lama bilaminata, il lever cap fin troppo lucido, il frog non poggiava bene sulle 4 basi e ho dovuto limare un po' di qu e un po' di l per adattarlo. Ma stato in assoluto il primo articolo e in particolare la prima pialla che ho acquistato su Ebay. Quindi ha un certo valore sentimentale. E' una delle mie pialle pi utilizzate e che abita perennemente sul banco.

 Image

Il lever cap della Soba, invece di sganciarsi e tendersi con la leva a camma come nella Record e nella Alex, ha una vite in ottone col pomolo zigrinato.

 Image

Il letti della Record e della Alex sono del tipo cosiddetto "pieno", mentre la Soba monta un frog coi recessi che molto grezzo nelle zone che rispecchiano direttamente dallo stampo in sabbia, ma accuratamente lavorato nelle zone che vanno a contatto con la lama.

 Image

Le leve di regolazione laterale della lama della Record e della Alex sono del tipo cosiddetto in "tre pezzi", mentre quella della Soba   in un unico pezzo sagomato. A mio parere questa una delle poche pecche di questa pialla che invece, per altri versi, ad un esame attento, mi ha favorevolmente sorpreso.

 Image

Il corpo della mia Record presumibilmente in ghisa lamellare.
Sotto il rotellone che regola l'avanzamento della lama si nota la vite per la regolzione del frog che fa leva su una piastrina a forcella come nel classico disegno Bailey.

 Image

Il corpo delle pialle Alex in acciaio 40Cr.
Sotto il rotellone ci sono le 3 viti per la regolazione del frog. Per spostare il frog bisogna allentare leggermente le due viti laterali e poi regolare la vite centrale che come nella mia Record, fa leva su una piastrina a forcella.
Il manico posteriore fissato con 2 viti, come sulle pialle pi grandi.

 Image

Il corpo delle Soba in ghisa sferoidale.
Il sistema di regolazione del frog leggermente diverso dal classico schema Bailey. Non c' una piastrina a forcella, ma vite fa leva in una fresatura apposita nel frog. Il concetto risulta pi chiaro nelle foto seguenti.
Diversamente dalle pialle di fascia molto bassa, la leva a Y (yoke) del tipo in ghisa pieno e non del tipo con i due lamierini elettrosaldati.
Si tratta di altre due soluzioni che mi hanno favorevolmente sorpreso.
I manici sono di un bel legno figurato pesantemente ricoperti di vernice e quello posteriore un po' troppo squadrato. Un'altra pecca ma per fortuna facilmente risolvibile.

 Image

I lever cap sono tutti col foro a "toppa".
A mio parere anche quello della Soba avrebbe beneficiato del lamierino a protezione della lama e, sempre a mio modesto avviso, sarebbe stato pi bello se la parte superiore fosse stata arrotondata invece che mozzata.

 Image

Dall'alto verso il basso, le lame e i controferri della Record, della Soba e della Alex.
La lama della Soba lievemente pi spessa di quella della Record, mentre quella della Alex quasi il doppio (3 mm).
La lama della Soba in acciaio al carbonio (58 HRC).
Quella della Alex in acciaio T10 (61-63 HRC).
I controferri della Record e della Soba sono del tipo classico a gobba, ma quello della Soba troppo pronunciato e va corretto limandolo.
Il controferro della Alex del tipo "improved": piatto sopra e con un leggero scalino angolato sotto.

 Image

Il frog della mia Record (da svitato) non poggiava perfettamente sulle 4 sedi e avevo dovuto limarlo un po' di qua e un po' di l per correggere lo sballamento.
I frog della Alex e della Soba invece combaciano perfettamente con le loro sedi.

 Image

Le sedi fresate della Alex e della Soba, sono lavorate accuratamente. Questa cosa non mi ha sorpreso per la Alex perch avevo gi avuto modo di constatarla in precedenza, ma mi ha, di nuovo, favorevolmente sorpreso per la Soba, perch in precedenza, in questi punti, avevo visto delle lavorazioni scadenti sia su pialle di fascia bassa sia su alcune vintage, come per esempio in questa mia Record e chi ha gi avuto modo di restaurare una vecchia pialla, sa bene quanto sia difficile intervenire sulle fresature vicino alla bocca.

Manca una foto delle suole, ma andavo di fretta perch non avevo messo i soldi nel parchimetro, poi quando sono tornato alla macchina mi sono trovato una bella sorpresa di 41 euro, mannaggia a me!

 Image

Vi rammento che attualmente il sistema degli ordini via web sospeso perch stanno effettuando la transizione verso il nuovo sito, quindi se volete ordinare qualcosa, dovete farlo via telefono o via fax e poi il pagamento avviene coi soliti sistemi: paypal, bonifico etc.
 



 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:   
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 1
 

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario