Contenuti
  ABC Legnofilia
  ABC Legnofilia - Tornitura
  Patrick's Blood and Gore
  TUTORIALS
  TRUCCHI e IDEE
  MACCHINE ed ELETTROUTENSILI
  RECENSIONI UTENSILI
  ESSENZE
  FILMATI
 
LE TRADUZIONI DI Legnofilia


Patrick's Blood and Gore - Block Plane - #220


  • Autore: Patrick A. Leach

  • Testo originale: www.supertool.com

  • Traduzione: Ansaldo

  • Revisione: legnofilia

  • Tutti i diritti riservati - Nessuna parte di questo contenuto può essere riprodotta in nessun modo senza l'esplicito consenso scritto dell'autore del testo originale e dello staff di Legnofilia.
    Permesso di tradurre concesso dall'autore Patrick A. Leach

    Image




Block Plane - #220


  • Lunghezza: 7 1/2" (19,05 cm) [7" (17,78 cm) dal 1917 in poi]
  • Larghezza (lama): 1 3/4" (4,45 cm) [1 5/8" (4,13 cm) dal 1909 in poi]
  • Peso: 1 1/2 lbs (680 g)
  • Periodo di produzione: 1898-1973
  • Utensile raro: No


ImageQuesta pialla è identica alla #203, ad eccezione del fatto che è più larga. Una pialla più utile della #203; bello sarebbe avere una bocca regolabile, che tuttavia manca anche in questa. Non sono stati gentili quei ragazzi alla Stanley nell'offrirci una tale scelta di block plane? Volendone vedere il lato positivo, la pialla se non altro è adatta ad essere cannibalizzata ["smembrata" per ricavarne pezzi di ricambio N.d.T.]: il pomello in palissandro è identico infatti a quello fornito con la più utile e pregiata #140.

La pialla è inoltre molto simile alla #120, ma in questa è presente il meccanismo di regolazione a vite e la sede di scivolamento della lama che saranno impiegate senza limitazioni sulle block plane a basso angolo della serie #60. Il lever cap è intercambiabile con tutte le block plane regolabili che abbiano la medesima larghezza della lama, come nel caso della #9 1/2, che presenta anch'essa il lever cap a vite. Gli esemplari più datati hanno la vite di regolazione in ghisa nichelata: mostrata nella fotografia è quella più comune in acciaio, con la godronatura incrociata e l'incisione del marchio "STANLEY".

L'esemplare in fotografia ha la decalcomania originale sul lever cap, presente nel corso degli anni '20 e nei primi anni '30 su molte pialle prodotte dalla Stanley. Pialle e utensili in questo stato di conservazione dovrebbero essere collezionati e non adoperati: questa pialla è abbastanza facile da trovare in condizioni da poter essere usata, di conseguenza non c'è necessità di rovinare un esemplare nuovo di zecca di quello che viene considerato altrimenti un utensile comune.








  
 legnofilia [ Ven 08 Ott, 2010 22:39 ] Commenta questa notizia Stampa l'argomento Segnala via email l'argomento