Contenuti
  ABC Legnofilia
  ABC Legnofilia - Tornitura
  Patrick's Blood and Gore
  TUTORIALS
  TRUCCHI e IDEE
  MACCHINE ed ELETTROUTENSILI
  RECENSIONI UTENSILI
  ESSENZE
  FILMATI
 

LE TRADUZIONI DI Legnofilia


Patrick's Blood and Gore - Bench Planes - Note Preliminari


  • Autore: Patrick A. Leach

  • Testo originale: www.supertool.com

  • Traduzione: Nyagatwa

  • Tutti i diritti riservati - Nessuna parte di questo contenuto può essere riprodotta in nessun modo senza l'esplicito consenso scritto dell'autore del testo originale e dello staff di Legnofilia.
    Permesso di tradurre concesso dall'autore Patrick A. Leach

    Image





Image
Cominciamo. E partiamo con il pane quotidiano della Stanley, quello su cui hanno costruito un impero, le pialle da banco Bailey nelle loro varie configurazioni. Leonard Bailey progettò quella che è diventata la configurazione standard della pialla che è ancora in uso oggigiorno. E' stato il campione indiscusso del festival della pialla che fece irruzione nei decenni successivi alla guerra civile (americana - N.d.t.). Se siete affascinati dai vari design di pialle seguite questo link per leggere dei tentativi di miglioramento.

Una descrizione generale di ciò che bisogna osservare quando si esamina una pialla da banco è presente nel testo della relativo alla smoother #3. Ciò si può applicare a tutte le pialle Stanley da banco basate sul progetto Bailey (così come a quelle che incorporano i brevetti Bailey, come le Bed Rock), ed è basato sull' osservazione di migliaia di queste pialle.
Image
Tutte le dimensioni che seguono ogni modello indicano la lunghezza della suola, la larghezza della lama ed il peso dell'attrezzo. Ci sono piccole differenze nelle dimensioni, ma solo quelle significative sono menzionate quando ciò è necessario. Alcune delle pialle sono un pelo più lunghe/corte, larghe/strette, pesanti/leggere, per il semplice fatto che le pialle ebbero molte versioni durante i decenni della loro produzione. Dunque se vi trovate una pialla che è un centimetro più corta o più lunga di quanto è riportato qui, non dovrete immaginare di avere chissà quale rarissima versione di quest'attrezzo. Non è così (eccettuato il caso della #2). Se una pialla è alcuni centimetri più corta di quanto riportato qui, la vostra deve aver subito qualche amputazione durante la sua vita.

Ancora una cosa - noterete che qualche volta mi riferisco alla lama chiamandola "ferro" e viceversa. Ho sempre usato il termine "ferro" per indicare quel pezzo di metallo che va affilato per far sì che una pialla sia una pialla. Stanley, nel proprio materiale promozionale, la chiama "lama". Di tanto in tanto mi faccio prendere dal mantra Stanley e uso il loro gergo, anche se so bene che il termine giusto è "ferro".








  
 legnofilia [ Ven 04 Giu, 2010 00:27 ] Commenta questa notizia Stampa l'argomento Segnala via email l'argomento