Contenuti
  ABC Legnofilia
  ABC Legnofilia - Tornitura
  Patrick's Blood and Gore
  TUTORIALS
  TRUCCHI e IDEE
  MACCHINE ed ELETTROUTENSILI
  RECENSIONI UTENSILI
  ESSENZE
  FILMATI
 
Disclaimer

Image
Questa scheda di

Image

è rilasciata nei termini della licenza

Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia

il cui testo completo è disponibile all'indirizzo:

http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.5/it/legalcode
(Una versione sistetica per comprenderne il senso è accessibile QUI)

Date di riferimento e soggetti detentori dei diritti sono espressamente indicati nel testo della scheda oppure in un paragrafo a parte intitolato "Detentori dei diritti".

NOTA BENE: la licenza si applica a questa scheda nella sua interezza, comprendendo quindi questo disclaimer, riferimenti completi ai detentori dei diritti, testi, immagini, disegni, contenuti multimediali, link, formattazione grafica, ecc.



Le RECENSIONI di Legnofilia


Levigatrice a Nastro


  • Data: 20/04/2010

  • Autore: p1rf1




Premessa


La Levigatrice a nastro è un utensile che, sebbene ingombrante e dal peso non indifferente, ultimamente occupa un ruolo primario nella rifinitura di manufatti in massello e/o profilati, e non da meno è l’uso che ne fanno alcuni per la rettifica di utensili manuali, come ad esempio le suole delle pialle.



Descrizione



Trattasi di una levigatrice a nastro di produzione orientale, con il platorello per lavorazioni di levigatura dettagliate che prevedono una maggior perizia ed attenzione per i dettagli.

Confezione e imballaggio
La levigatrice è fornita in unica scatola, ed è racchiusa in una buona, ma non eccezionale, protezione di polistirolo. Le dimensioni complessive dell’imballo sono 710 X 510 X 435 (in mm):

Image



Dotazione di serie ed accessori
La dotazione di serie comprende, oltre al nastro ed al disco abrasivo, la levigatrice stessa, il supporto in metallo nero opaco con tutta la ferramenta, la guida/fermo perpendicolare, la boccola di innesto per l’aspiratore del disco, il raccordo con boccola di innesto dell’aspiratore del nastro, una doppia chiave da 13 e da 12 mm per lo bloccaggio del modulo nastro sì da poter lavorare in verticale ed un piano orientabile per lavorare a squadro sia sul modulo disco che sul modulo nastro.
Il mobiletto di supporto è in lamierino da 1 mm abbastanza solido se usato in modo stazionale; esso diventa strutturalmente poco stabile se si ha la necessità di renderlo mobile, magari con l’aggiunta di ruote con blocco a pedale (non incluse tra gli accessori).


La Levigatrice
La levigatrice si presenta solida e strutturalmente stabile

Image


Image


Ha un peso di circa 52 Kg. (solo il corpo macchina), la lunghezza è di 70,05 cm , un’altezza si 45,5 cm al disco ed una larghezza di 38,5.

I dati tecnici dichiarati dal produttore e/o rilevabili sull'esemplare in test sono i seguenti:

  • Potenza assorbita: 500W
  • Potenza Motore: hp v.230
  • Velocità nastro: 330 giri/min.
  • Dimensioni nastro: 1220 x 150
  • Velocità disco: 1400 giri/min.
  • Diametro disco: 228 mm
  • Peso: 52 Kg.


Il corpo motore è ancorato con quattro dadi alla base di ghisa, di forma rettangolare, sulla quale vi sono anche le predisposizioni per l’aggancio del tavolo a squadro, del supporto per tutto il modulo nastro (ancorato anch’esso da 4 dadi da 14mm) e dal perno filettato di fine corsa del modulo nastro quando è in posizione orizzontale.

Image


La calotta di protezione del nastro sulla parte posteriore della levigatrice (accessorio incluso) monta una boccola d’aspirazione (diametro 64 mm) ; calotta che è agganciata al blocco nastro mediante 3 viti. Essa ha 2 asole aperte ed una chiusa, pertanto per sganciarla basta solo allentarne 2 e svitare totalmente quella superiore.

Image


Il tavolo di lavoro è posizionabile liberamente sia per lavorare con modulo disco (vedi foto) o con modulo nastro. Si può spostare all’occorrenza tramite l’allentamento del pistoncino filettato posto nella base di ghisa.

Image


Fatto scivolare il tubolare metallico dal suo alloggio sotto il modulo disco, si infila nell’altro posto alla base dietro il modulo nastro.
Il piano di lavoro è inclinabile grazie alla presenza di un goniometro posto sotto di esso ed è sbloccabile tramite l’allentamento del dado.
Per poter lavorare con il nastro in posizione verticale occorre sbloccare il blocco nastro dalla posizione orizzontale. Bisognerà pertanto allentare 3 dadi da 12 mm posti sullo snodo del modulo. Operazione non rapida e comunque realizzabile solo dopo aver tolto dal suo alloggiamento la calotta di protezione con la boccola d’aspirazione.

Image



Image


Una volta allentati i dadi si potrà alzare tutto il blocco. Attenzione al peso. Il blocco in posizione verticale andrà di nuovo fermato tramite il serraggio dei soliti 3 dadi prima di qualsiasi altra operazione.

Image


Il fermo a squadro di fine corsa montato sul nastro è ancorato al modulo stesso tramite un dado da 13 mm

Image


Il nastro è facilmente estraibile grazie alla vistosa leva dal pomello rosso per il rilascio dei rulli, posta tra il carter di protezione del nastro e la base del modulo stesso. La leva non è bloccabile pertanto essa dovrà essere sempre in tensione durante la fase di cambio nastro.

Image


Il platorello, dal diametro di 228 mm, monta dischi velcrati e autoadesivi in nylon e mousse di gomma senza fori di aspirazione

Image



L’interruttore di accensione è posto sulla base in ghisa. Posizione non proprio ideale considerando la vicinanza e l’ingombro del modulo nastro.

Image



Il mobiletto di supporto è in lamierino da 1,5 mm con verniciatura opaca,abbastanza robusto e resistente (se usato in modalità stazionaria).
Compresa è tutta la bulloneria e ferramenta necessaria all’assemblaggio.

Rendere carrellabile la struttura comporta modifiche strutturali per le quali il supporto non è stato progettato oltre ovviamente all’aggiunta di ruote con fermo a pedale (non comprese).

Image


Image


Le Prestazioni

In pasto alla levigatrice è stato dato del massello duro (faggio) e tenero (abete). In entrambi i casi si è dimostrata una grandissima divoratrice di materiale.




Conclusioni


Elettroutensile dal peso importante , nonostante le dimensioni, la cui utilità indiscussa ne rende quasi necessaria la presenza in ogni singolo laboratorio di falegnameria.
Peccato per l'enorme quantità di polveri che crea.








  
 legnofilia [ Mer 05 Mag, 2010 23:38 ] Commenta questa notizia Stampa l'argomento Segnala via email l'argomento