Contenuti
  ABC Legnofilia
  ABC Legnofilia - Tornitura
  Patrick's Blood and Gore
  TUTORIALS
  TRUCCHI e IDEE
  MACCHINE ed ELETTROUTENSILI
  RECENSIONI UTENSILI
  ESSENZE
  FILMATI
 
Disclaimer

Image
Questa scheda di

Image

è rilasciata nei termini della licenza

Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia

il cui testo completo è disponibile all'indirizzo:

http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.5/it/legalcode
(Una versione sistetica per comprenderne il senso è accessibile QUI)

Date di riferimento e soggetti detentori dei diritti sono espressamente indicati nel testo della scheda oppure in un paragrafo a parte intitolato "Detentori dei diritti".

NOTA BENE: la licenza si applica a questa scheda nella sua interezza, comprendendo quindi questo disclaimer, riferimenti completi ai detentori dei diritti, testi, immagini, disegni, contenuti multimediali, link, formattazione grafica, ecc.



I TUTORIAL DI Legnofilia


Guida all'acquisto di una pialla vintage


  • Data: 29/4/2010

  • Autore: Roberto Bianco (whybob71)




Introduzione


L'acquisto di una pialla vintage rappresenta un'ottima alternativa al comprarne una nuova, in molti casi permette di risparmiare e di entrare in possesso di un utensile dalle prestazioni eccellenti. Muoversi tra i vari siti di aste online non è però agevole per i meno esperti, a causa della offerta ampia e varia e dei collezionisti, sempre in cerca di oggetti d'epoca. In questa scheda mi limiterò alle pialle per spianare di uso comune (bench planes) in metallo. Vediamo insieme come muoversi in questa intricata e affascinante giungla......



I siti dove comprare


Quelli per aste online sono sicuramente la fonte principale.
www.ebay.com presenta una offerta enorme: difficile non trovare quello che si cerca. Anche la verisione inglese è ricca di pialle interessanti, mentre sugli altri siti europei imbattersi in un esemplare valido è assai difficile. Ebay australiano offre una discreta offerta ma la spedizione è spesso un limite. Un sito che vale la pena di visitare, che non funziona con il sistema dell'asta, è http://www.oldtools.co.uk/, dove trovare ottime pialle anche se a prezzi non bassi.



Prima di comprare


L'acquisto di una pialla vintage deve essere fatto seguendo alcune regole, volte a minimizzare il rischio di una spesa di cui non siamo poi soddisfatti. Ne elenco alcune che reputo importanti.

  • Informatevi sempre se il venditore spedisce in Italia e quanto chiede per la spedizione; fate la domanda con un certo anticipo rispetto alla scadenza dell'asta. Se non vi risponde lasciate perdere.

  • Preferite la spedizione per via aerea; negli USA ed in Inghilterra la spedizione economica via mare (surface mail) spesso impiega settimane se non mesi, non è raro perdere il pacco, moldo difficile ottenere il rimborso. Il costo della spedizione è in base al peso della pialla; per farvi una idea potete consultare ad esempio i siti delle poste (http://www.usps.com o http://www.royalmail.com).

  • Per i pacchi provenienti dagli USA occorre aggiungere il costo di sdoganamento, circa il 25% del costo totale (ss incluse), anche se non tutti i pacchi vengono fermati (non c'è una regola)

  • Usate una carta prepagata, tipo postepay, da collegare ad un conto paypal

  • se il pacco non vi arriva entro 60 giorni indipendentemente dai motivi o da quello che il venditore vi dice, aprite una controversia su ebay per "pacco non ricevuto", altrimenti non avrete mai un rimborso

  • se le foto della pialla sono scadenti, chiedete al venditore altre foto; spesso i venditori poco esperti in pialle mettono poche foto e le descrizioni sono scadenti; se avete buon occhio e sapete quali dettagli guardare potete compare una buona pialla per pochi spiccioli; i concorrenti temibili sono i collezionisti, che di norma si lanciano su pialle in buone condizioni e rare.

  • Una pialla in cattive condizioni non significa che non possa essere utilizzata ottimamente ma vi permette di risparmiare parecchio. Un manico in legno rotto o la vernice (japanning) molto rovinata sono dettagli che non influenzano l’uso, ad esempio, ma contribuiscono a contenere molto le offerte ed il costo finale.

  • Tenete presente che in molti casi le pialle in vendita sono degli “ibridi” fatti dall’assemblaggio di parti provenienti da pialle di epoche ed anche marche diverse; questo spesso può essere un vantaggio in termini di contenimento dei costi (ai collezionisti non piacciono) ma aggiunge un livello di difficoltà alla ricerca di una pialla valida.

  • Se alcuni aspetti sono di scarsa rilevanza, altri sono estremamente importanti dal punto di vista funzionale: evitate pialle che mancano di pezzi importanti (lama, viti di regolazione, etc) la cui ricerca potrebbe rivelarsi tediosa e dispendiosa, assicuratevi che non sia danneggiata in modo serio.







Cosa guardare


In linea di massima tutte le pialle Stanley di produzione americana e le Record prima della seconda guerra mondiale (WWII) sono valide, alcune più delle altre. Personalmente preferisco tutte le pialle Stanley americane di produzione compresa tra il 1907 e il 1932 e le analoghe Record (che sono però quasi impossibili da catalogare dal punto di vista temporale); per le Stanley in genere questo periodo fa riferimento ad una “tipizzazione” di recente realizzazione che le individua come pialle type 10 fino a type 15; le pialle dalla type 12 alle type 15 sono note anche come SW (Sweethart).
Per maggiori informazioni vi rimando al sito www.rexmill.com (type study) o www.supertool.com o www.record-planes.com.
Ma cosa guardare in una pialla per renderci conto se è quella che fa per noi, se è una pialla valida? Vediamo insieme cosa non ci deve sfuggire.

  • Frog: diamo la preferenza alle pialle con il frog pieno rispetto a quelle con il frog “scavato”; il frog a superficie piena garantisce una maggiore stabilità della lama. Quello pieno si distingue anche per il profilo superiore (gli angoli vicini alla leva laterale sono retti), che su quello piano è a forma di S italica.

    Image


    Image


    Nelle foto delle pialle spesso il gruppo lama è montato sopra il frog per cui in vista frontale è impossibile stabilire il tipo di frog; basta però una foto di lato per scorgere il profilo superiore del frog e rendersi conto della sua forma. Ecco un paio di esempi: nel primo caso il frog è di tipo pieno, nel secondo di tipo scavato.

    Image


    Image


  • Vite di regolazione di posizionamento del frog: questa piccola vite a taglio, presente sulla parte posteriore del frog, ne consente lo spostamento (una volta allentati i due perni di serraggio del frog) in avanti o indietro; la sua presenza è (Bedrock a parte) presente in tutte le pialle Stanley dalla type 10 in poi ed è un particolare da considerare: meglio che ci sia.

    Image


  • Lever cap (piastra di bloccaggio del gruppo lama-rompitruciolo): i modelli più validi di pialle hanno il lever cap con foro centrale a forma di toppa di chiave, quelli più recenti a forma di rene.

    Image


    Image


  • Su alcune pialle si vedono i bordi del corpo in rilievo; si tratta di pialle abbastanza moderne; meglio cercare altro. Altrettanto dicasi per i pomelli di regolazione del meccanismo Bailey (quello che fa muovere la lama) in acciaio o in plastica nera invece che in ottone.

    Image


  • Sui modelli dalla type 14 in poi alla base del pomello anteriore vi è un bordino ricavato dalla fusione del corpo pialla; la sua funzione è quella di proteggere il pomello da possibili fratture durante l’uso; la sua presenza non è fondamentale ma ci può aiutare a identificare una pialla.

    Image


  • I manici in palissandro (rosewood) sono di norma limitati alle pialle migliori, ma spesso sono difficili da distinguere da quelli in altri legni (tipicamente faggio) tinti, soprattutto in foto di scarsa qualità; sono inoltre i pezzi più facilmente sostituiti e non originali presenti sulle pialle, visto la facilità con cui possono essere danneggiati anche in seguito ad un urto accidentale.







  
 legnofilia [ Gio 29 Apr, 2010 00:48 ] Commenta questa notizia Stampa l'argomento Segnala via email l'argomento